www.scuolaequestresansiro.it

scuola equestre san siro scuola di mascalcia naturale tecnico di scuderia e benessere animale cavallo e medicine naturali pareggio, podologia e scuola di forgiatura tecnologie & materiali innovativi pareggio naturale
Maestro Vasco Cattafesta

Vasco Cattafesta

Amico carissimo e grande Maestro sei stato il convinto fondatore di questa scuola nata per insegnare l'arte della mascalcia italiana alla luce delle tecnologie più moderne e delle più avanzate ricerche scientifiche.
A Te dedichiamo giorno dopo giorno il nostro lavoro e i risultati di volta in volta ottenuti.

Ciao, Pio

 

 

 

 

 

ESAMI DELLE FECI E DELLE URINE

L' esame delle feci nel cavallo rappresenta una delle vie più agili per poter identificare eventuali patologie o infestazioni parassitarie. La raccolta dei campioni è un momento importante e determinante per buon esito dei test.Le feci devono essere fresche, il meno calpestate possibile e ancora prima devono essere sicuramente quelle del soggetto da esaminare. Sono quindi da evitare campionamenti in paddock con altri soggetti presenti al fine di evitarepossibili errori di partenza. La conservazione dei campioni tenuti a 2-4 C° deve essere il più breve possibile perchè le analisi devono essere essere eseguite massimo entro 12 ore dalla raccolta. Nelle feci con l'esame microscopico dopo arricchimento comunemente si possono trovare uova di parassiti gastrointestinali e a volte acari, mentre per quanto concerne i parametri chimico-fisici si valutano colore, consistenza, pH, potere triptico, presenza di eventuali materiali indigeriti ecc., ma sopratutto si determina la presenza o meno di sangue occulto spia di probabili problemi gastroenterici e ulcere gastriche.L' esame delle urine è invece più difficile da attuare sopratutto per la difficoltà di raccolta dei campioni. Non possono essere usati farmaci ad azione diuretica perchè alterano i valori. Nelle femmine il Veterinario può ricorrere all'uso di idonei cateteri, ma nel maschio data la lunghezza del percorso anche il cateterismo diventa molto difficoltoso e impone quantomeno la sedazione del soggetto. I parametri fisico-chimici che si rilevano sono più o meno gli stessi degli esami delle urine umane, ma i valori nel cavallo sono molto diversi e richiedono la lettura da parte del Veterinario competente.Anche nel caso dell'esame delle urine i campioni devono essere essere conservati a 2-4 C°e consegnati in laboratorio entro 12 ore massimo dalla raccolta. Ricordatevi inoltre di non utilizzare contenitori di recupero, ma soltanto recipienti ad hoc.

Dott. P.Giongo

 

 

ESAMI DEL SANGUE

 

Avere dei cavalli in buona salute è imperativo per chiunque svolga una qualsiasi attività con questi splendidi animali ed è necessario poter valutare nel modo più preciso possibile non soltanto lo stato di buona salute, ma anche la capacità atletica ed eventuali problemi clinici. Uno dei sistemi ormai più usato sia in “medicina umana” che in “campo veterinario” è l'effettuazione degli esami ematochimici. Attraverso le analisi siamo in grado di valutare sia lo stato del soggetto nel suo insieme, sia le alterazioni relative ai singoli distretti.Possiamo così scoprire se ci sono deficit muscolari, accumuli di acido lattico, carenze nella funzionalità epatica e renale, valutare i livelli di proteine,calcio, fosforo, magnesio, potassio, i valori di bilirubina ecc.ecc. Tutto questo ci consente di intervenire con grande precisione sul soggetto ottimizzando terapie, allenamento, alimentazione migliorandone così le prestazioni sportiveal fine di ottenere i migliori risultati con un semplice esame del sangue.Un discorso a parte può essere fatto per la determinazione emocromocitometrica che evidenzia il numero degli eritrociti,dei leucociti,il contenuto di emoglobina, le piastrine ecc. Attraverso questi valori possiamo evidenziare infezioni batteriche o virali, anemie, possibili carenze di emoglobina e quindi deficit degli scambi respiratori tutti dati di grandissimo interesse clinico e medico-sportivo ottenuti attraverso un prelievo di sangue assolutamente ben tollerato, di nessuna pericolosità ed economicamente non dispendioso

Dott. P. Giongo

LE TOSATURE

 L'estate è ormai definitivamente terminata, le giornate si accorciano e sono più fresche e spesso il divario di temperatura tra giorno e notte diventa davvero importante. Proprio per effetto della diminuzione del fotoperiodo e la caduta delle temperature si assiste alla crescita improvvisa del pelo che rinfoltisce e purtroppo trattiene il sudore dei nostri cavalli sportivi prolungando il tempo necessario per la scuderizzazione post lavoro ed esponendoli al rischio di infreddature, tosse e mali di stagione.

Che facciamo dunque? Provvediamo immediatamente alla tosatura e alla conseguente messa in uso di coperte sia pur leggere o manteniamo il cavallo in attesa di tosarlo più avanti? Se l'attività agonistica e di allenamento è in pieno svolgimento e la necessità di avere il cavallo in piena forma atletica per le ultime gare dell'anno è primaria ovviamente non si può fare a meno di procedere alla tosatura dell'animale anche se in anticipo sul periodo canonico. Dopo gli sforzi anche se sudato il cavallo potrà così essere lavato,steccato e strigliato con facilità e messo a riposo nel box in condizioni ottimali.

Se invece il soggetto viene utilizzato saltuariamente, magari da diporto e la sua attività si riduce alla classica passeggiata domenicale allora il consiglio è di procrastinare per un po' le operazioni di tosatura. Al rientro della passeggiata bisognerà prestare molta attenzione a non lasciare il cavallo affaticato e sudato in mezzo alle correnti d'aria e sarà necessario riportarlo nel box soltanto dopo che si è ben asciugato. Così eviteremo shock termici importanti allontanando il pericolo di tossi e mali di stagione sempre in agguato e fortemente penalizzanti per la salute, il benessere e l'attività del nostro amico cavallo.

Dott. P. Giongo

PERCHE' LA NOSTRA SCUOLA

 

Il mondo del cavallo ha sempre più bisogno di professionisti preparati e tecnicamente validi in grado di osservare e correttamente interpretare quel che il cavallo ci sta comunicando con il suo preciso linguaggio non verbale.

Nei nostri corsi teoria e pratica si fondono per dare una preparazione completa e professionale al servizio dell'equino.

La nostra scuola si fonda su poche semplici parole:

"SE ASCOLTO DIMENTICO

SE VEDO RICORDO

SE FACCIO CAPISCO"

Vi aspettiamo numerosi!

Per informazioni: Piermario Giongo - 337799395

Grazia Pagnozzi- 3358313311

PAGINA FACEBOOK:Scuola Equestre San Siro (Friends)

 GRUPPO FACEBOOK:Mascalcia cavalli e natura

La Scuola Equestre San Siro rappresenta il polo formativo della Clinica Veterinaria San Siro Grandi Animali.

Seguiteci sulla nostra pagina Facebook

e sul nostro sito http://clinicaveterinariasansirograndianimali.it/

 

15 OTTOBRE 2016

Oggi la nostra scuola ha dato vita a un accordo con UCIF (un cavallo in famiglia) offrendo il nostro pacchetto formativo a condizioni particolari.

Per informazioni: Piermario Giongo - 337799395